Carte Carburante

TBS Europe

Carta Carburante TBS Europe

Conosci già la carta carburante universale prepagata TBS per aziende e professionisti con partita IVA? Segui i passaggi esposti in questo articolo per richiedere la carta carburante TBS.

Scopri come iCompario può aiutare la tua attività trovando per te la carta carburante più adatta alle tue esigenze.

Carta Carburante Universale Prepagata TBS Europe

TBS Europe propone una delle soluzioni più ambite, la carta carburante universale, metodo di pagamento tracciabile spesso sopravvalutata da molte aziende che cercano di capire come risparmiare carburante.

Si tratta di una carta carburante prepagata universale poco conosciuta che lascia la libertà di rifornirsi dove si desidera. Senza limiti. Si può utilizzare in tutta Europa.

Ricevi una telefonata per informazioni sulle carte carburante

I nostri partner ti contatteranno con le ultime offerte per le carte carburante

Raccogliamo i suoi dati allo scopo di migliorare i nostri servizi offerti, incluso risponde alla sua richiesta nel miglior modo possibile. Completando il modulo qui sopra accetta i nostri termini sulla privacy:- Legga di più qui.

Con la carta carburante TBS si può fare il pieno anche presso le pompe bianche, acquistando GPL e Metano.

Grazie a una partnership con MasterCard, la carta carburante TBS permette il pagamento del carburante in modo tracciabile, attraverso una normalissima carta prepagata dotata di microchip, banda magnetica e codice PIN univoco per autorizzare tutte le transazioni.

Essendo una prepagata, la carta carburante TBS si può ricaricare manualmente ogni volta che si vuole, oppure si può autorizzare una ricarica automatica per una più fluida gestione aziendale.

Nello specifico, attraverso il bonifico bancario, si può ricaricare la carta carburante TBS ogni qualvolta viene raggiunta una determinata soglia da voi impostata, oppure a cadenza periodica anche senza raggiungimento della soglia.

Allo stesso modo, si può stabilire un plafond o tetto massimo di spesa per controllare nel dettaglio tutte le transazioni ed escludendo possibili sorprese.

La carta carburante

Imprenditori, manager e autisti aziendali lo sapranno già.

Con la nuova legge di bilancio, la detrazione dei costi sostenuti per il carburante può avvenire solo ottenendo la fattura elettronica.

Per entrare in possesso di quest’ultima è necessario pagare il carburante aziendale con un metodo di pagamento tracciabile, ovvero con carte di credito, di debito e prepagate.

Così le vecchie schede carburante, dopo molti anni di onorato servizio, sono andate in pensione.
Con loro diventano obsoleti i contanti per il carburante, i documenti fiscali da compilare, i timbri da apporre e i tempi al distributore si accorciano notevolmente.

A sostituire la scheda è la carta carburante, strumento indispensabile per i pagamenti ma anche per tutti gli altri benefici che apporta alla gestione della flotta aziendale.

Con l’entrata in vigore delle nuove modifiche legislative, il mondo delle carte carburante è subito diventato enorme, dando ad aziende e professionisti più di una possibilità di scelta.

Quale carta carburante conviene? Scopriamolo.

Cos’è la carta carburante?

È un metodo di pagamento tracciabile che consente di ottenere la fattura elettronica valida per la riconciliazione dei costi e per le detrazioni fiscali.

Quanti tipi di carte carburante esistono?

Si possono suddividere le fuel card in tre categorie: monomarca, multimarca e universali.

La prima tipologia si utilizza solo presso le pompe dello stesso marchio della compagnia che ha emesso la carta.

La carta carburante multimarca è invece leggermente più versatile. Offre infatti la possibilità di rifornire i mezzi aziendali presso stazioni di rifornimento di marchi diversi.

Infine, la carta carburante universale, come suggerisce lo stesso nome, si utilizza un po’ ovunque, ma spesso sconti e servizi non sono paragonabili alle altre tipologie.

Come funziona la carta carburante?

Ogni impresa che possiede uno, due o più veicoli all’interno della propria flotta aziendale può richiedere una o più carte carburante.

Ognuna di queste può essere personalizzata includendo la targa di un determinato mezzo, in modo che la carta non possa essere utilizzata per rifornire altri mezzi.

Tutte le grandi compagnie petrolifere offrono una o più tipologie di carte carburante.

Le aziende leader del settore come ENI, IP, Q8 offrono carte monomarca utilizzabili su territorio nazionale solo presso le proprie stazioni di servizio.

In questo modo riescono a offrire sconti su carburanti di alta qualità, lasciando libertà di pagare anche accessori e servizi affini come lavaggio e interventi di manutenzione presso le loro stazioni.

Come richiedere la carta carburante?

Se la vostra azienda necessita di uno strumento tecnico, avanzato e su misura, allora fatevi aiutare nella scelta. La carta carburante TBS potrebbe non essere adatta al tipo di impresa da voi gestita.

Bisogna trovare la carta carburante che offra le migliori condizioni economiche e garantisca più punti rifornimento sparsi lungo le tratte maggiormente percorse dai vostri autisti.

iCompario è il più grande servizio di comparazione gratuito dedicato al mondo delle carte carburante.

Come funziona iCompario?

È facile e veloce. Si clicca sulle informazioni corrispondenti alla propria realtà aziendale, come le tratte solitamente percorse, numero di mezzi aziendali posseduti, tipologia di veicoli etc.

Successivamente, l’algoritmo prenderà in carico le informazioni da voi inserite per elaborare il suggerimento più adatto alle vostre reali esigenze.

iCompario notificherà la compagnia che emette la carta scelta per far sì che veniate contattati entro 1-2 giorni lavorativi, per fornire alla compagnia tutti i documenti necessari.

Si tratta di un metodo veloce, sicuro e semplice per non sbagliare nella scelta di uno strumento aziendale così importante.

Come funziona la carta carburante universale TBS?

Con la carta carburante TBS si fa rifornimento, si paga e si torna a viaggiare.

Avete presente il modo in cui pagate con il bancomat? Avviene la stessa cosa con la carta carburante.

TBS provvede poi a mandare la fattura, mentre il resoconto delle spese è sempre consultabile online, così come con quasi tutte le migliori carte carburante.

Carta carburante prepagata TBS e fattura elettronica

Uno dei grandi vantaggi di questa soluzione di pagamento aziendale è il metodo di fatturazione.

La carta carburante universale TBS è infatti simile alla carta carburante universale Soldo, ma con una sostanziale differenza.

TBS consente l’emissione diretta della fattura elettronica, un vantaggio enorme rispetto alla card Soldo, la quale richiede invece un processo lungo e macchinoso per ricevere la fattura.

Questo diventa per i coordinatori della flotta e per ogni azienda un beneficio capace di abbreviare ulteriormente i tempi utili per ricevere e inviare la fattura al commercialista.

A quale pubblico è destinata la carta universale TBS?

A tutte le piccole e medie imprese di qualsiasi settore, così come ai professionisti con partita IVA.

A differenza della maggior parte dei fornitori, tra i requisiti richiesti da TBS non ci sono limiti all’apertura dell’attività.

Mentre alcune compagnie petrolifere rilasciano le proprie carte solo ad aziende avviate da almeno un anno, TBS ha ridotto i requisiti per attrarre una clientela che non trova altrimenti offerte presso altri fornitori.

Come migliora la gestione della flotta aziendale

Anche con TBS si ottiene l’accesso a una piattaforma da cui monitorare transazioni e rifornimenti.

Attraverso l’area riservata si ottengono informazioni indispensabili per la gestione, mentre il saldo di ogni carta si può monitorare in ogni istante accedendo alla sezione dedicata del sito TBS, chiamata “Saldo Carta”.

Per i fleet manager questi strumenti sono ormai fondamentali. TBS fornisce rendiconti, reportistica e analisi dei consumi che si possono consultare in qualsiasi momento online.

In questo modo, anche le piccole e medie imprese possono elaborare piani e strategie avanzati e scoprire nuovi metodi per gestire efficacemente la flotta aziendale.

Con lo studio dei consumi diluiti in diversi archi temporali, dei costi e delle abitudini di rifornimento degli autisti aziendali, si possono ottenere preziosi dettagli per ottimizzare i costi del carburante.

Per maggiori informazioni sull’ottimizzazione dei costi si può fare riferimento all’articolo che spiega qual è il vero costo di un cattivo stile di guida.

È così sicura? Cosa fare quando si notano spese extra

Molti manager di flotte aziendali sono concordi nell’affermare che, nonostante le misure di sicurezza adottate dalla propria azienda, i furti di carburante possono comunque avvenire.

Sebbene la riconciliazione dei prezzi sia già di per sé un valido strumento di controllo delle spese effettuate dagli autisti della propria flotta, è altresì vero che sotto una certa soglia è difficile capire se il carburante viene erogato dalla pompa e poi trafugato non versandolo tutto nel mezzo aziendale.

Tutti i manager che sentono questo rischio vicino alla propria realtà devono soltanto impostare una soglia di spesa ben definita calcolando il prezzo medio del carburante per la settimana in arrivo e non autorizzando nessuna transazione extra rispetto a quanto necessario.

Attraverso la pianificazione dettagliata, minuziosa e precisa delle tratte si ha la certezza che il mezzo contenga una determinata quantità di carburante. In caso contrario, sarà facile capire la natura dell’incongruenza.

A proposito di carburante e fuel management: puntate sempre su quello di alta qualità per evitare sedimenti di svariata natura all’interno dei motori.

Quelli di scarsa qualità possono ridurre la vita dei vostri veicoli.

Buono carburante TBS

TBS propone anche un’altra soluzione di pagamento: il buono usa e getta.

Da non considerare come un’alternativa alla carta carburante, questo tool aziendale non ricaricabile va bene una tantum e come vantaggio più grande presenta la spendibilità in tutta Europa; non è certo adatto alle imprese che utilizzano frequentemente almeno un veicolo aziendale.

Trova il distributore più vicino

Lo strumento di geolocalizzazione dei distributori di TBS si chiama PrezziFuel.

Tuttavia, esistono altri strumenti adatti allo scopo, come e-Route e il geolocalizzatore messo a disposizione gratuitamente da iCompario.

È una web-app simile a tutti gli altri localizzatori di pompe, da utilizzare su PC ma anche su smartphone e tablet.

Fornisce le informazioni di base sui distributori più vicini nella vostra zona insieme al saldo delle vostre carte, offrendo una panoramica molto utile al coordinatore prima e ad ogni guidatore durante il viaggio.

La ricerca del distributore più vicino a voi si può affinare aggiungendo dei filtri sul tipo di carburante dei vostri mezzi aziendali, oltre all’esatta posizione e agli ulteriori servizi di cui gli autisti hanno solitamente bisogno (cambio olio, manutenzione generale, etc.).

Una particolarità di questa applicazione web è l’aggiunta dei prezzi proposti da ogni singola stazione di servizio. Essendo una carta carburante universale è importante che si possano avere tutti i prezzi delle pompe vicine ben visibili.

In questo modo si può scegliere in anticipo dove rifornirsi quando necessario, senza intoppi o improvvisi cambi di tragitto alla ricerca del prezzo più basso. Utile per ottimizzare i costi dei consumi a dovere.

Carta carburante quale conviene?

Tra le tante offerte disponibili si può senz’altro fare confusione. La vostra azienda sa già cosa cerca?
Tutte le card possono sembrare uguali, ma tra loro differiscono in alcuni aspetti.

Se la vostra professione richiede spostamenti continui su diversi tipi di tragitti, incluso l’estero, quindi tratti autostradali compresi, è bene considerare una carta carburante DKV, perché offre vantaggi più sostanziosi e benefici maggiormente usufruibili. Basti pensare che dà accesso alla rete di rifornimenti più vasta d’Europa.

La card DKV Euro Services è adatta a chi possiede una flotta con mezzi leggeri e pesanti, furgoni compresi, senza limiti in termini di quantità.

Flessibile al punto giusto, questa è la carta che ha riscontrato fino ad ora maggior successo tra i manager di flotta, forse anche in virtù del fatto che offre un servizio come il soccorso autostradale, indispensabile in caso di incidenti con mezzi aziendali.

Ancora dubbi sulle carte?

Fatevi guidare da 30 anni di esperienza nel settore che hanno portato alla nascita del più grande e visitato comparatore gratuito di carte carburante.

Visitate il sito www.icompario.com per trovare la carta ideale per la riduzione delle spese carburante e amministrative, per diminuire il lavoro burocratico ogni mese e ottenere subito la riconciliazione delle spese con una fattura elettronica sempre chiara e intuitiva.

European Diesel Card Limited, Trading Address: Unit 1, Floor 1-4, Chalfont Square, Old Foundry Road, Ipswich, IP4 2A, United Kingdom
Lang - it-it
Lang substr - it