Carta Carburante

Carta Carburante UTA

Risparmia sul carburante e ottimizza l’operatività della tua flotta aziendale con l’aiuto della carta carburante.

Utilizza iCompario per trovare la carta carburante adatta alla tua impresa e scopri maggiori informazioni sulla carta carburante UTA Edenred.

Se la vostra azienda possiede dei mezzi aziendali ed è alla ricerca di una carta carburante, questo articolo sarà per voi una risorsa ricca di informazioni utili.

La carta carburante elettronica è la soluzione perfetta per il recupero dell’IVA che ha già semplificato la rendicontazione, la fatturazione e le operazioni di rifornimento di migliaia e migliaia di aziende.

La carta carburante è un metodo di pagamento tracciabile che dà alle aziende la capacità di stabilire dove e quanto carburante è possibile erogare in un determinato mezzo aziendale.

UTA è un fornitore di carte carburante multimarca, cioè utilizzabili in stazioni di rifornimento di diverse compagnie petrolifere.

Si tratta di una delle tante carte carburante che si possono scegliere per facilitare la vita ad autisti e aziende.

Le carte carburante semplificano tutte le operazioni amministrative legate al rifornimento della flotta aziendale. Dal pagamento all’acquisto di servizi, ogni volta che i vostri autisti dovranno fermarsi a una stazione avranno sempre la comodità di pagare in pochi secondi e in modo del tutto sicuro.

Una volta fatto il pieno, gli autisti potranno tornare subito in carreggiata perché la spesa appena effettuata verrà subito registrata dal sistema, resa immediatamente disponibile online e inclusa nella dettagliata fattura elettronica da scaricare sempre online.

Tuttavia, con alcune carte carburante il processo di ricezione della fattura è più farraginoso e non del tutto automatico.

Ricevi una chiamata da un nostro esperto su carta carburante UTA

I nostri partner ti contatteranno a breve con la miglior proposta per carte carburanti

Raccogliamo i suoi dati allo scopo di migliorare i nostri servizi offerti, incluso risponde alla sua richiesta nel miglior modo possibile. Completando il modulo qui sopra accetta i nostri termini sulla privacy:- Legga di più qui.

Come si ottiene la fattura elettronica con la carta carburante?

Basta fare il pieno, pagare con la carta carburante e avere un PC, uno smartphone o un tablet per accedere all’area riservata del sito del fornitore per visionare tutte le volte in cui il mezzo a cui è intestata la carta ha fatto rifornimento.

Sì, perché molte carte carburante si possono intestare a una determinata targa così che si possa pagare il rifornimento solo per quel mezzo. Controllo e sicurezza a portata di mano.

Ogni carta carburante ha un proprio codice PIN che si inserisce nell’accettatore o nel POS della stazione di servizio per autorizzare la transazione. Proprio come un bancomat.

Non preoccupatevi che qualcuno usi la carta e il codice univoco associato per rubare carburante. Potete impostare una soglia quotidiana o mensile con quasi tutte le carte in commercio.

Dato che ogni flotta aziendale possiede dei tragitti ben specifici e che il costo del carburante si può conoscere in qualsiasi momento, impostando un plafond non avrete le brutte sorprese che accadevano in passato.

Perché Scegliere una Carta Carburante Elettronica Uta Edenred?

È una carta elettronica per pagare carburante, pedaggi autostradali e altri servizi.

In termini di benefici, è un valido concorrente di altre soluzioni come la carta carburante multimarca DKV Euro Service.

Essendo una carta carburante multimarca, al contrario di quelle monomarca, consente di fare il pieno presso i distributori di diverse compagnie.

Proprio come la carta carburante multimarca DKV, anche quella UTA Edenred consente di ricercare il prezzo più conveniente durante il tragitto.

Per la detrazione dell’IVA con la carta carburante e servizi UTA è sufficiente scaricare la fattura elettronica emessa da Edenred attraverso il Sistema di Interscambio (SDI) dell’Agenzia delle Entrate, dove si troveranno tutte le transazioni effettuate utilizzando una o più carte carburante UTA Edenred.

In quali distributori si può usare?

In uno degli oltre 5.000 rifornimenti abilitati sul solo territorio italiano.

Fuel e Fleet Management con UTA

L’accessibilità al sistema di controllo e gestione online si presenta con un’interfaccia semplice e strutturata nel modo più intuitivo possibile. Non aspettatevi nulla di fantascientifico; i parametri fondamentali però ci sono tutti.

Per gli imprenditori e i manager di flotta che hanno bisogno del totale controllo su tutto il parco aziendale consigliamo di cominciare da qui.

Nel calcolare il costo totale del carburante si ottiene la precisa quantità di quello necessario e si evitano fastidiosi scompensi tra spese e quantità di carburante utilizzato.

Per quanto frustrante, infatti, il fenomeno delle incongruenze sui conti mensili dei rifornimenti non è mai del tutto scomparso e lo sanno bene centinaia di piccole-medie imprese.

Dato che è molto difficile stabilire la precisa quantità di carburante che da pompa a pompa viene erogato nel veicolo, e bisogna quindi fare fede al display dell’erogatore, è meglio non ipotizzare furti o problemi della pompa senza evidenti certezze.

In questi casi è consigliato invece un approccio più zen ma soprattutto più professionale.

Stabilire dei contatti genuini con gli autisti è fondamentale per guadagnare la loro attenzione e poterli istruire con dati alla mano verso uno stile di guida più ecosostenibile e vantaggioso per l’azienda.

Ecco perché è di vitale importanza sfruttare tutti gli strumenti tecnologici che le carte carburante offrono alle aziende.

Accedere via web ai resoconti, anche in tempo reale, notare le spese e tirare somme frettolose non significa avere tutto sotto controllo. Anzi.

Piuttosto, elaborare i dati ottenuti con i report mensili, analizzare i dati di ogni autista e mezzo, correggere i plafond e bloccare le carte nei periodi in cui non servono significa operare in modo diretto per ottimizzare i costi.

Per fare tutto questo è sufficiente accedere al portale web dell’area riservata, da dove è possibile anche bloccare le carte in caso di furto o smarrimento.

Il controllo delle carte e dei rifornimenti con il portale UTA risulta facile e rapido, ed è utile per capire come gestire efficacemente una flotta aziendale in ogni suo aspetto principale.

Storia aziendale

UTA è una società di servizi fondata in Germania nel 1963 con il nome Union Tank e conta più di 300 dipendenti.

Come si evince dal nome della carta carburante, la società francese Edenred collabora con UTA detenendone delle azioni societarie.

Questa partnership ha creato uno degli strumenti di pagamento più diffusi in Europa, dove si contano migliaia e migliaia di stazioni di servizio associate, con cui si pagano anche i pedaggi autostradali.

Carta Carburante UTA e Distributori: come localizzarli?

Si chiama TrovaStazioniUTA ed è la web-app di UTA messa a disposizione di fleet manager e autisti per localizzare le stazioni di servizio e rifornire utilizzando la carta.

Uno strumento completo dove impostare filtri specifici per trovare subito rifornimenti e officine autorizzate nei paraggi, ovunque vi troviate.

Possiede una funzionalità comune a molti altri geo-localizzatori di compagnie petrolifere concorrenti, ovvero il route planner, il quale concede la possibilità di stabilire un percorso da un punto A a un punto B evidenziando gli erogatori disponibili lungo il tragitto.

Sempre con il TrovaStazioniUTA si può rintracciare anche il prezzo più basso per decidere dove mandare i mezzi a rifornire il serbatoio prima o durante il viaggio.

Massimo controllo nel creare un percorso preciso e per ogni mezzo aziendale, specie quando si parla di veicoli pesanti che prediligono le autostrade e per cui le deviazioni non sono sempre possibili.

Come ottenere la carta carburante e servizi UTA?

Il processo di richiesta non è il punto di forza di questa soluzione di pagamento per aziende e liberi professionisti.

Da notare che UTA si riserva il diritto di inviare offerte su misura per ogni azienda. Ciò vuol dire che i requisiti da loro imposti vengono utilizzati per offrire condizioni diverse a ogni impresa.

Il modulo di richiesta delle carte va scaricato online.

Successivamente, bisogna compilare il modulo online in tutte le sue parti, stamparlo in triplice copia, due delle quali vanno firmate in originale e poi inviate a uno specifico indirizzo.

Questa procedura è simile a quelle di altre compagnie petrolifere, ma le aziende e i manager preferiscono sempre metodi più rapidi e un contatto diretto con qualcuno specializzato che possa seguire i loro interessi.

Il team di iCompario, il più grande servizio di comparazione gratuito al mondo, svolge proprio quest’importante compito e, dopo aver ottenuto poche ma importanti informazioni sulla vostra flotta aziendale, consiglia la carta carburante che secondo l’avanzato algoritmo soddisfa al meglio le vostre esigenze.

Questo però è solo l’inizio. Dopo aver richiesto di ottenere la carta carburante consigliata da iCompario, entro 2 giorni lavorativi la compagnia proprietaria della carta da voi scelta vi contatterà per velocizzare tutto il processo.

Facile, semplice e pensato proprio per chi possiede flotte aziendali composte da qualsiasi tipo di mezzo, dai furgoni ai veicoli pesanti e che si spostano sia in Italia che all’estero.

Ogni risorsa all’interno del sito iCompario.com è frutto di più di 30 anni di esperienza nel mondo delle soluzioni di pagamento e delle flotte aziendali.

Quanto costa la Carta Carburante UTA?

È presente un canone annuo che non rientra però tra quelli più alti.

Le commissioni sui rifornimenti sono da molti considerati piuttosto alti.

Le altre condizioni economiche, come già accennato in questo articolo, variano in base all’offerta ricevuta da ogni singola azienda.

Carta Carburante DKV o UTA? iCompario!

Queste due soluzioni sono dirette concorrenti sul mercato.

Ma esiste una risposta unica per tutte le imprese?

Ovviamente, ogni attività richiede soluzioni su misura.

Esistono esigenze reali e quotidiane che se non soddisfatte possono generare una serie di problemi capaci di mettere in difficoltà anche le aziende più grandi.

Pagare il pieno in contanti, essere limitati nella scelta del distributore a un solo marchio e non ricevere la fattura elettronica semplificata sul computer non aiuta nessuna azienda.

La carta carburante DKV card è emessa da una compagnia di servizi con oltre 80 anni di esperienza nel settore.

È in grado di fornire ai veicoli aziendali tutta l’assistenza necessaria grazie a una rete di partner autorizzati che provvedono a riparazioni, assistenza pneumatici, soccorso stradale e molto altro.

Un servizio di soccorso H24 in 35 paesi europei in cui è presente DKV può cambiare la vita professionale di tutte le aziende impegnate nei trasporti.

Senza esprimere un parere particolare a favore di una o dell’altra carta carburante, grande o piccola che sia la vostra impresa, è consigliato fare in modo che ogni mezzo utilizzato più di una volta a settimana possieda una carta carburante nominativa, magari con la targa punzonata sopra.

Se avete ancora dubbi e volete paragonare le carte carburante migliori, usate iCompario e andate sul sicuro.