Confrontare i sistemi di geolocalizzazione dei veicoli

Confronta i sistemi di geolocalizzazione veicoli

  • Gestisci la tua flotta con una visione in tempo reale di ogni veicolo
  • Scarica la scheda autista
  • Risparmia sull'assicurazione, sul carburante e sulle riparazioni
Confrontare i sistemi di geolocalizzazione dei veicoli
Localizzatori di veicoli
App e sito web
CAN Data
Localizzatori di veicoli
Plug-in OBD
Localizzatore auto-installante
Telecamere per veicoli
Localizzatori di veicoli

Il nostro scopo è quello di farti risparmiare tempo e denaro. Siamo esperti nel sondare il mercato, troviamo le migliori offerte e le trasmettiamo a te.

Come funziona iCompario

Parlaci del tuo business

Parlaci della tua flotta, della tua attività e dei tipi di monitoraggio di cui hai bisogno.

Le migliori offerte per dispositivi di telematica

Confrontiamo le tue esigenze con i prodotti disponibili e otteniamo preventivi sulle migliori offerte.

Inizia a monitorare la tua flotta

Analizziamo i tuoi dati e ti presentiamo all'azienda di riferimento per farti iniziare.

Chi siamo?

Chi siamo?

iCompario è gestito da un piccolo team di professionisti con una formazione nel settore della localizzazione dei veicoli, della vendita di carburante, delle telecomunicazioni, della ricerca finanziaria, e dell’informatica con oltre 25 anni di esperienza. Abbiamo lanciato iCompario nel 2017 e il team originale è ancora qui, ma sta crescendo rapidamente!

Hai mai usato un dispositivo di geolocalizzazione veicoli?

Hai mai usato un dispositivo di geolocalizzazione veicoli?

Il tracciamento dei veicoli aiuta a gestire una flotta di qualsiasi dimensione o tipo. Dall’app o da browser, puoi vedere dove si trovano i tuoi veicoli e dove sono stati, quale conducente è più probabile che aumenti il tuo premio assicurativo in caso di incidente, chi spreca carburante lasciando il motore acceso e chi fa 2 ore di pausa senza dirtelo.

Ti va di leggere?

Domande frequenti

La telematica e la localizzazione dei veicoli sono fondamentalmente la stessa cosa.

Tutti i sistemi utilizzano dispositivi di trasmissione installati sui veicoli (o su mezzi in movimento come i rimorchi) e software che interpretano il segnale in informazioni utili che vengono presentate sull'app o sul browser.

La maggior parte delle persone usa il termine tracciamento del veicolo, o monitoraggio GPS, per descrivere la gamma di prodotti, e la telematica per i sistemi con funzionalità più complesse. Senza definizioni ampiamente accettate, le persone tendono a decidere da sole dove tracciare esattamente la linea di demarcazione tra ciò che è la telematica e ciò che è il tracciamento dei veicoli.

Il termine "tracciamento del veicolo" si riferisce di solito ad un semplice localizzatore di veicoli che trasmette un segnale che mostra la posizione di un veicolo utilizzando il GPS. Può anche avere un accelerometro, che può fornire dati precisi sulla velocità del veicolo.

La parola "telematica" è più spesso usata per descrivere i sistemi più sofisticati che possono inviare anche altri tipi di segnali. Essi possono includere telecamere sul cruscotto, telecamere a bordo del veicolo e trasmettere ogni tipo di diagnostica e altre informazioni su parti di un veicolo che vengono aperte, chiuse o attivate.

Le scatole nere telematiche sono progettate per i privati e non per le imprese.

L'assicurazione telematica, o "polizza telematica", è un'assicurazione auto personalizzata in base al vostro stile di guida e alle vostre abitudini. La box telematica, che può essere montata sulla batteria dell'auto o anche solo attaccata al parabrezza ed è alimentata a energia solare, riporta direttamente al tuo assicuratore il modo in cui guidi e il luogo in cui guidi.

Diversi assicuratori chiamano questa assicurazione scatola nera o assicurazione basata sull'uso. Il termine "scatola nera" è stato coniato perché la persona con il dispositivo telematico nella sua auto non vede i dati - va direttamente all'assicuratore. Al contrario, con la telematica aziendale, avrai i dispositivi nei tuoi veicoli e userai le informazioni da solo, per gestire la tua flotta.

Sempre più assicuratori offrono box telematici per ridurre il costo dell'assicurazione auto per alcuni conducenti che hanno una minore probabilità di presentare richieste di risarcimento. Le cose che rappresentano un rischio minore per gli assicuratori sono la guida diurna, l'utilizzo delle autostrade e il rispetto dei limiti di velocità, che possono portare a un'assicurazione a prezzi più bassi. Le cose che rappresentano un rischio maggiore per gli assicuratori sono la guida di notte, l'utilizzo di strade tortuose e il superamento del limite di velocità.

Il segnale della scatola nera va a un software telematico che elabora i punteggi del conducente su questi fattori, e gli assicuratori li usano per calcolare il rischio di incidenti per il conducente e quindi il prezzo della loro assicurazione auto.

Il tracciamento della flotta GPS si riferisce alla funzionalità di base della telematica, ed è una parte di tutti i sistemi telematici.

Un localizzatore GPS in un veicolo (o in un altro mezzo in movimento) invia un segnale GPS sicuro usando la tecnologia wireless a un server sicuro. I dati vengono memorizzati e presentati all'utente in un'applicazione telematica o in un software accessibile online.

Il software telematico mostra una mappa con marcatori che si muovono in tempo reale. Se hai mai condiviso la posizione del tuo cellulare con un'altra persona e hai visto dove si trova, saprai che aspetto ha.

Il software telematico memorizza anche un registro della posizione del veicolo, in modo che il gestore possa controllare i tempi di spostamento, i percorsi e i tempi di sosta. La maggior parte dei fornitori di servizi telematici memorizza questi dati per il mese precedente.

I tre principali vantaggi della telematica sono una gestione più efficiente della flotta, la sicurezza dei conducenti e dei veicoli e il risparmio sui costi.

I gestori di flotte che utilizzano la telematica possono gestire attivamente i loro autisti avendo una visione d'insieme di ogni veicolo su una mappa in tempo reale. Ciò significa che possono vedere immediatamente nel loro software telematico chi è l'autista più vicino da inviare al lavoro successivo, dire al cliente quanto tempo manca all'arrivo e vedere esattamente quanto tempo ogni autista trascorre fermo nelle pause. I vantaggi commerciali e la convenienza pratica di avere questo tipo di visibilità dell'intera forza lavoro tendono a variare da un tipo di azienda all'altra.

I manager possono migliorare la sicurezza dei loro veicoli ricevendo avvisi automatici di app o e-mail dal loro sistema telematico non appena un veicolo esce da una particolare area. Questo è utile per sapere se i furgoni o i camion non devono lasciare il deposito al di fuori dell'orario di lavoro, ad esempio. Gli avvisi possono anche far sapere al gestore di una flotta ogni volta che un veicolo raggiunge un deposito, o qualsiasi altro posto che vuole conoscere, in modo da poter monitorare quanto tempo ogni veicolo vi trascorre. Se un veicolo viene rubato, il responsabile può vedere dove va a finire. Questo è utile anche per scoprire se gli autisti fanno lavori secondari con furgoni aziendali e carburante.

I sistemi di monitoraggio a bordo dei veicoli (IVMS) sono una funzione della telematica che tiene traccia dell'attenzione con cui il conducente gestisce il veicolo, osservando l'eccesso di velocità, la rapida accelerazione, le brusche frenate e le curve veloci. Queste quattro abitudini aumentano l'usura di parti del motore, dei freni e della trasmissione, il che significa tempo fuori strada per le riparazioni. Inoltre sprecano carburante. L'uso della telematica permette a un manager di identificare queste abitudini e di risparmiare denaro intervenendo su queste cattive abitudini.

La risposta breve è sì, decisamente. Ogni business è diverso, ma le aziende che provano la telematica non tornano quasi mai indietro. Una volta che iniziano a usare la telematica, non vogliono più lavorare senza.

I vantaggi dell'uso della telematica non sono legati alle dimensioni di un'azienda o di una flotta. Non sempre sono in piena correlazione con il tempo che i veicoli passano ogni giorno su strada. La quantità di denaro che un'azienda può risparmiare utilizzando la telematica per ridurre i costi varierà sicuramente a seconda delle funzionalità che utilizza. Vediamo alcuni esempi.

Se l'utilizzo del sistema telematico dimostra che i tuoi autisti fanno delle pause non autorizzate, puoi sommare la loro remunerazione durante le pause nell'arco di un mese. Nella maggior parte dei casi, si rivela essere più del costo del sistema telematico per il mese. Ciò significa che l'utilizzo della telematica per eliminare le pause non autorizzate è conveniente dal punto di vista finanziario.

Un sistema telematico con un accelerometro può evidenziare e misurare i comportamenti di guida che sprecano carburante e mettono fuori uso i veicoli, i quali necessitano di riparazioni per usura o danni da incidente. Se sommi quante volte la tua azienda ha avuto un veicolo fuori strada e quanto è costato in pagamenti al meccanico più il noleggio di un veicolo sostitutivo, è probabile che il sistema telematico possa far risparmiare molto più denaro di quanto costa. Se poi sommi il costo dell'attività perduta e l'aumento del prezzo dell'assicurazione della flotta l'anno successivo, i vantaggi finanziari dell'uso della telematica continuano a crescere.

Eliminare la guida a rischio utilizzando un sistema telematico ha il secondo vantaggio di ridurre il numero di richieste di risarcimento assicurativo. Questo può ridurre i premi assicurativi per le flotte fino al 30% se gli standard e le abitudini di guida sono più sicuri in tutta la flotta per tre anni consecutivi.

Il semplice utilizzo della funzionalità del software telematico che conta quante volte viene lasciato il motore acceso può far risparmiare molto sulle spese per il carburante. Un veicolo con il motore al minimo di 3,5 tonnellate consuma dai 2 ai 5 litri di diesel ogni ora. Anche lasciando un piccolo furgone al minimo per mezz'ora al giorno si spreca un serbatoio pieno di carburante ogni due mesi.

Allora, quando la telematica non vale la pena? Potrebbe non portare ricompense finanziarie o vantaggi pratici alle piccole aziende che si fidano molto delle persone che guidano i loro veicoli, che pagano già una bassa assicurazione per la flotta e che lavorano alla massima efficienza.

La funzionalità principale di qualsiasi sistema telematico è la localizzazione dei veicoli. Questo fa la differenza tra un gestore di flotte che è veramente in grado di controllare il suo funzionamento, rendendolo il più efficiente possibile, e un gestore che si affida fondamentalmente ai suoi autisti per la gestione di se stessi.

Con la telematica, un manager ha sempre una visione d'insieme di dove si trova ogni veicolo, rendendo molto più facile vedere chi è più vicino al prossimo lavoro. Un sistema telematico può evidenziare le strade che spesso causano ritardi ai conducenti in determinate ore del giorno. La produttività può migliorare se il gestore della flotta dice agli autisti di utilizzare un percorso diverso che li porta a destinazione più velocemente.

Un uso della telematica ruota attorno all'instaurazione di un rapporto di fiducia con i nuovi dipendenti. La telematica può chiarire se c'è stata davvero una rapina al magazzino, ad esempio, o se un autista si è preso una pausa non autorizzata per fare un lavoro secondario con il furgone aziendale. Le aziende con molti autisti o un rapido ricambio del personale lo trovano molto utile.

Il software telematico permette inoltre al manager di inserire una destinazione e il sistema stima l'orario di arrivo dell'autista. Questa funzionalità è ottima per le flotte di consegna multi-fermata o per qualsiasi tipo di società di servizi, dove i clienti devono aspettare l'arrivo di qualcuno. Può migliorare l'impressione che le aziende danno ai loro clienti e spesso migliora il tasso di fidelizzazione dei clienti.

Immagina una linea su una mappa che gira intorno a una particolare area, di qualsiasi forma o dimensione - questo confine immaginario è un geofence, o barriera virtuale.

Un software telematico può far sapere ai gestori delle flotte, tramite un'e-mail o un'applicazione, se uno dei loro veicoli si allontana o entra in una in una di queste barriere. Questo potrebbe accadere se un veicolo viene portato fuori dal suo deposito al di fuori dell'orario di lavoro, ad esempio, il che indica un furto o un uso non autorizzato. Un altro allarme potrebbe essere attivato quando un veicolo raggiunge un magazzino, ad esempio, se il gestore vuole tenere d'occhio il tempo che ogni autista impiega a caricare.

L'allestimento di barriere intorno alle scuole o ad altre aree dove i conducenti di automezzi pesanti non dovrebbero andare, ad esempio, è un modo semplice per assicurarsi che i conducenti seguano le linee guida, e anche per avere prove se sono accusati ingiustamente di andare dove non dovrebbero.

Nella maggior parte dei sistemi gli avvisi possono essere impostati sia dall'utente, sia dal fornitore con supporto tecnico.

Un tachigrafo digitale o "tachigrafo" è un dispositivo montato su veicoli merci e passeggeri che pesano più di 3,5 tonnellate. Il tachigrafo registra vari tipi di dati del conducente e del veicolo, tra cui la distanza percorsa, la velocità, il tempo di guida e i tempi di pausa del conducente e altre attività. I dati del tachigrafo sono memorizzati nella memoria dell'unità di bordo e sulle carte del conducente.

La telematica del tachigrafo è talvolta chiamata telematica "scatola nera" perché registra tutto in un'unità sigillata simile alla scatola nera di un aereo. (Si tratta di un tipo diverso di telematica, e ha uno scopo completamente diverso, rispetto alla cosiddetta assicurazione telematica "scatola nera" utilizzata nelle automobili private, che registra semplicemente dove si trova l'auto e invia i dati alla compagnia di assicurazione).

I tachigrafi sono utilizzati come parte dei sistemi telematici per assicurare che i conducenti e i datori di lavoro rispettino le regole sull'orario di lavoro dei conducenti. I conducenti non sono autorizzati a fare turni di lavoro più lunghi di un determinato numero di ore o a lavorare ininterrottamente senza pause prescritte.

Esistono due tipi di tachigrafo, analogico e digitale. Tutti i veicoli commerciali prodotti dal 2006 devono essere dotati di tachigrafi digitali, poiché i tachigrafi analogici sono ormai obsoleti e in fase di graduale eliminazione.

Le principali regole dell'UE sulle ore di guida sono che i conducenti di veicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate non devono guidare più di 9 ore al giorno, anche se questo può essere esteso a 10 ore due volte alla settimana. Altri limiti massimi sono al massimo 56 ore di lavoro in una settimana e non più di 90 ore in due settimane consecutive.

Il tachigrafo è un tipo di telematica utilizzata per verificare il rispetto di queste regole. Viene installato su tutti i veicoli della relativa categoria di peso e salva i dati che vengono controllati regolarmente da un'agenzia indipendente.

Le informazioni provenienti dai tachigrafi digitali vengono salvate su smart card in modo da poter essere controllate in un secondo momento. Da alcuni sistemi di tachigrafi, possono essere controllati a distanza.

Esistono diversi tipi di carte tachigrafiche per i conducenti e le imprese di trasporto. Le carte del conducente sono utilizzate dai conducenti per registrare le informazioni relative alla guida, al riposo e all'attività. Le carte di controllo sono utilizzate dalle forze dell'ordine per recuperare i dati dal tachigrafo. Poiché le informazioni vengono utilizzate per dimostrare che le aziende e i conducenti hanno rispettato la legge, i dati del tachigrafo o l'uscita tachigrafica vengono letti da un'agenzia indipendente, non dal proprietario del veicolo.

Per utilizzare un tachigrafo, il conducente inserisce la sua carta e il tachigrafo registra i dettagli di tutto ciò che accade al veicolo.

L'unità di bordo di un tachigrafo è installata nell'area dell'abitacolo del conducente e sul cambio è presente anche un sensore di movimento o di velocità. L'unità elettronica di bordo raccoglie i segnali del sensore di velocità e registra i seguenti dati: data, velocità del veicolo, singolo o secondo conducente, numero di volte che viene inserita una carta del conducente ogni giorno, distanza percorsa dal conducente, attività del conducente (guida, riposo, interruzioni e altre attività) e la data e l'ora di ogni cambiamento di attività, eventi quali eccesso di velocità, guida senza carta del conducente e tentativi di manomissione del tachigrafo e dettagli delle calibrazioni del tachigrafo.

I dati vengono controllati regolarmente per verificare che i tempi di guida e le interruzioni del conducente rispettino le ore prescritte dalla legge per la sicurezza.

Le telecamere del cruscotto possono essere installate nei veicoli, come parte di un sistema telematico, e registrare ciò che vede il conducente. Alcuni sistemi di videocamere telematiche invieranno un allarme e un filmato dalla videocamera se il conducente aziona i freni molto improvvisamente o se il veicolo si ferma bruscamente, suggerendo che c'è stato un impatto. Il filmato mostra al gestore della flotta esattamente cosa è successo e può anche essere usato come prova se ci sono richieste di assicurazione o controversie sulla colpa di chi ha avuto l'incidente.

Alcuni tipi di telecamera del veicolo sono installati con uno schermo nella cabina di guida per il conducente. Funzionano come alternativa agli specchi e possono essere molto più utili se, ad esempio, il conducente di un autocarro fa retromarcia e beneficia di tre diverse visuali intorno al veicolo. Può guardare tre immagini su uno schermo nella sua cabina, mentre non potrebbe guardare tre specchi diversi in uno di essi, situati in punti diversi su entrambi i lati del veicolo. Le telecamere possono anche mostrare la vista direttamente dietro un veicolo di grandi dimensioni, che è impossibile da mostrare con gli specchietti.

Le telecamere per il monitoraggio del conducente possono essere installate all'interno della cabina per tenere il conducente sotto controllo. I tipi più sofisticati di telecamere telematiche a bordo del veicolo utilizzano la tecnologia di riconoscimento facciale. Attivano allarmi se il conducente è assonnato, il che è mostrato da tempi più lunghi di lampeggiamento e altre indicazioni intorno agli occhi, oppure non guardando la strada davanti a sé, ma distraendosi e guardando altrove. Queste telecamere telematiche sono utilizzate nei veicoli che trasportano sostanze chimiche esplosive, ad esempio, dove le conseguenze di un incidente potrebbero essere catastrofiche. Versioni più semplici di questi sistemi di telecamere a bordo dei veicoli possono essere usate come prova per mostrare se il conducente indossa la cintura di sicurezza, usa un telefono cellulare, fuma o fa altre cose che potrebbero mettere a rischio la sicurezza.